...
...
...

Responsabilità Civile del territorio

E’ un indicatore innovativo e ispirato al principio dell’”ecologia integrale” della Laudato Si. Il ben-vivere è espresso in questo caso dalla somma delle responsabilità degli amministratori (qualità dell’amministrazione e dei servizi), dei cittadini (attraverso indicatori che misurano la loro capacità di contribuire al benessere di altri esseri umani e della società -“generatività” in atto-), e delle imprese (attraverso la responsabilità sociale e civile d’impresa). E’ un indicatore che tiene conto del principio fondamentale dell’economia civile, per cui il “veicolo” di un sistema socio-economico deve avere quattro (mercato, istituzioni, cittadinanza attiva, imprese responsabili) e non due sole ruote motrici (mercato e istituzioni) per funzionare in modo ottimale e percorrere le vie tortuose e difficili del nuovo contesto sociale ed economico post-globalizzazione.

Ecco le province con il punteggio migliore...


1
...
2
...
3
...
4
...
5
...

Approfondimenti

Ben Vivere: alla ricerca della città realmente ideale

L’Italia oltre il Pil: in testa Bolzano e Trento. Avvenire con la Scuola di economia civile e il supporto di Federcasse ha compilato una graduatoria in base a vari indicatori di qualità della vita (di Francesco Riccardi)


Ancora non riusciamo a far sposare efficienza e bellezza

Non esiste vento propizio, ricordava Seneca, per il marinaio che non ha una meta. È per questo che la questione in assoluto più importante (e tutt’altro che oziosa ed “accademica”) … (di Leonardo Becchetti)


Le città “generative”: ecco dove si pensa di più agli altri

Il Ben-Vivere dei territori. Dal volontariato alla cooperazione, dalla natalità all’ambiente, dove si supera il modello materialistico del benessere. In testa Bolzano, Trento e Mantova (di Andrea Lavazza)


Trento, Belluno e Bolzano: qui il bene comune è affare di tutti

Il Ben Vivere dei territori: città più vivibili se la responsabilità civile diventa capitale sociale. E riguarda tutti: cittadini, amministratori, imprese e Terzo settore (di Massimo Calvi)


...e quelle con il punteggio peggiore


103
...
104
...
105
...
106
...
107
...