...
...
...

Capitale Umano

Una delle determinanti fondamentali del benessere individuale è sicuramente il capitale umano. Nella nostra prospettiva di generatività, con capitale umano intendiamo tanto il livello d’istruzione quanto la capacità d’innovazione. Questi due elementi sono strettamente interconnessi e permettono di attivare processi di sviluppo integrale a livello individuale e sociale. Inoltre, rispetto alla fascia d’età dei giovani, tenere insieme istruzione e innovazione significa costruire un ponte sempre più necessario fra il mondo della scuola e il mondo lavorativo. Ripensare il capitale umano in questo doppio canale permette ai territori e all’Italia di recuperare posizioni nelle classifiche europee e di investire su un futuro sostenibile.

Ecco le province con il punteggio migliore...


1
...
2
...
3
...
4
...
5
...

Approfondimenti

Ben Vivere: alla ricerca della città realmente ideale

L’Italia oltre il Pil: in testa Bolzano e Trento. Avvenire con la Scuola di economia civile e il supporto di Federcasse ha compilato una graduatoria in base a vari indicatori di qualità della vita (di Francesco Riccardi)


Ancora non riusciamo a far sposare efficienza e bellezza

Non esiste vento propizio, ricordava Seneca, per il marinaio che non ha una meta. È per questo che la questione in assoluto più importante (e tutt’altro che oziosa ed “accademica”) … (di Leonardo Becchetti)


Le città “generative”: ecco dove si pensa di più agli altri

Il Ben-Vivere dei territori. Dal volontariato alla cooperazione, dalla natalità all’ambiente, dove si supera il modello materialistico del benessere. In testa Bolzano, Trento e Mantova (di Andrea Lavazza)


Trento, Belluno e Bolzano: qui il bene comune è affare di tutti

Il Ben Vivere dei territori: città più vivibili se la responsabilità civile diventa capitale sociale. E riguarda tutti: cittadini, amministratori, imprese e Terzo settore (di Massimo Calvi)


...e quelle con il punteggio peggiore


103
...
104
...
105
...
106
...
107
...